Française English Version Tours & Escursioni Voli Domestici Auto Alberghi Home Italiano Française Tours and Excursions Domestic Flights Car Rental Hotels Home Italiano English Version Excursions Vols intérieurs Voitures Hôtels Accueil IT FR EN
Carrello Acquisti   Contattaci      



Abbigliamento
Acquisti
Calendario Festività
Carte di Credito
Città Sito Ufficiale
Clima
Come Arrivare
ComeSpostarsi
Cucina
Cultura e Sport
Corrente Elettrica
Distanze
Spettacoli
Fuso Orario
Geografia
Governo
Guide
Hotels
Kosher
Lingua
Mance
Musei & Gallerie
Obblighi Sanitari
Orari banche, uffici postali & negozi
Religione
Shabbat & Festività Ebraiche
Shopping Tasse ( VAT/IVA)
Telephones
Valuta
Visto ingresso
Voli


Abbigliamento
state. (aprile-ottobre):
vestiti leggeri, pantaloni sportivi, pantaloncini corti e camicie a collo aperto per uomini; molti vestiti di cotone da giorno e qualche vestito pi? elegante per le signore; scarpe leggere, sandali e scarpe comode per camminate; occhiali e cappelli sono indispensabili; costume da bagno e abiti da spiaggia, un impermeabile, una giacca, o un pullover per le serate fresche in collina.

Inverno (novembre-marzo):
cappotto, maglioni, impermeabile e cappello, scarpe comode per camminate, soprascarpe, camicie, pantaloni sportivi, giacche sportive e un abito per signori; vestiti caldi, camicie, gonne, pantaloni sportivi, abito lungo e gonna lunga da sera per le signore; vestiario pi? leggero e costume da bagno per Elat, il Mar Morto e il litorale dei Mar Rosso; un ombrello. In inverno, non sempre ? possibile prendere il sole o bagnarsi, sia sul Mediterraneo che sul Mar Rosso.

Mezza stagione:
abiti, soprabiti, maglioni, bluse leggere e camicie.


Acquisti
I negozi sono aperti dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00, tutti i giorni escluso il sabato. Molti sono gli articoli di ottima fattura e qualità, dai diamanti ai tappeti orientali, dalle ceramiche alle stoffe dipinte.

Nelle strette viuzze della città vecchia di Gerusalemme, Jaffa, Akko, Nazareth, Betlemme, Hebron e nei villaggi drusi si trovano caratteristici bazar e mercati orientali (Suk), in cui si possono trovare prodotti di artigianato, quali oggetti in legno d'olivo ed in madreperla, articoli in pelle e paglia, vetri soffiati e splendidi capi d'abbigliamento in cotone colorato.

Inoltre, nei principali alberghi ci sono negozi, come pure negli aeroporti internazionali di Tel Aviv ed Eilat.

Nei mercati arabi occorre sempre contrattare il prezzo senza vergogna, offrendo di solito un quarto della cifra chiesta dal venditore, o anche meno. Nei negozi della parte ebraica di Gerusalemme, si trovano oggetti più raffinati, si può chiedere un piccolo sconto, ma il prezzo iniziale non varierà sensibilmente.


Carte di Credito
Sono accettate le maggiori carte di credito: VISA, Mastercard, American Express and Diners Club.I possessori di Visa o Mastercar/Access/Eurocard possono prelevare contante dagli appositi distributori (ATM) o presso le banche affiliate. I distributori automatici (ATM), molto diffusi, consentono inoltre il prelevamento di shekel con carta bancomat abilitata al circuito internazionale. E' consigliabile servirsi della carta di credito per le spese personali (ristoranti, shopping, ecc.) in quanto l'addebito avviene in valuta e si evita di dover corrispondere l'IVA israeliana


Carta di Sbarco
Prima dell'atterraggio, gli Assistenti di volo distribuiranno le "Carte di Sbarco" da esibire , unitamente al passaporto, ai funzionari della Polizia di Frontiera dell'Aeroporto Ben Gurion per l’ottenimento del visto d’ingresso. La copia autoricalcante della carta consegnatavi vistata ,dall’addetto di polizia dopo il controllo del passaporto, dovrà essere conservata per tutta la durata della permanenza in Israele e riconsegnata il giorno della partenza agli addetti di polizia che effettueranno i controlli.

Per evitare ritardi al controllo passaporti, è consigliato di compilare la Carta di sbarco in stampatello leggibile.


Clima
L'estate israeliana è lunga (da Aprile ad Ottobre), calda e senza piogge. Durante questi mesi, l'aria nelle città di collina come Gerusalemme è più secca e fresca che nel resto del Paese. L'inverno invece, seppur mite, è abbastanza freddo nelle zone collinari e brevi periodi di pioggia si alternano a periodi di sole. Durante l'inverno le regioni di Tiberiade, del Mar Morto e di Eilat sul Mar Rosso godono di un clima ideale.


Come Arrivare
Via aerea
Le compagnie aeree di bandiera ELAL, Alitalia e altre compagnie internazionali con transito nelle maggiori capitali europee effettuano voli con atterraggio all'Aeroporto Internazionale Ben Gurion 972-3-9710000, oppure a Ovda (tel. 972-8-6375880) o Eilat (tel. 972-8-6363838 o 972-8-6363830), i due aeroporti internazionali nel sud d'Israele.

Via mare
Molte compagnie di navigazione organizzano traversate dall'Europa al porto di Haifa e a quello di Ashdod. Parecchie sono anche le crociere nel Mediterraneo che includono Israele nei loro itinerari. Le imbarcazioni private possono approdare nei porti israeliani di Haifa, Ashdod, Eilat o della marina di Tel Aviv. Espletate le formalità di confine e quelle doganali, esse possono accedere a uno qualunque dei seguenti porti turistici: Atarim (Tel Aviv), tel. 972-3-5272596 fax 03-5272466 Giaffa (Yafo), tel. 972-3-6832255 fax 03-6831337 Acco (Acre), tel. 972-4-9919287 fax 04-8258382 Eilat, tel. 972-8-6376761 fax 08-6315454 Herzelia, tel. 972-9-9565595 fax 09-9565593 Ashkelon, tel. 972-8-6732021 fax 08-6733823. Gli interessati sono invitati a mettersi in contatto con il porto da loro scelto e a prenotare il posto parecchie settimane in anticipo, fornendo tutte le indicazioni riguardanti la propria imbarcazione.

Via terra
GIORDANIA: Ci sono tre punti di passaggio tra Giordania e Israele: il Terminal del Ponte di Allenby, vicino a Gerico, a circa 40 Km da Gerusalemme, il Terminal Arava, a nord di Eilat, il Terminal del Fiume Giordano che si trova appena a nord di Bet She'an (Sheik Hussein Bridge)

EGITTO: Ci sono due punti di passaggio tra Egitto e Israele: Rafiah (Rafah), il principale punto d'ingresso in Israele, è a 50 Km a sud ovest di Ashkelon. Quattro compagnie di autobus di linea effettuano servizi tra Il Cairo, Tel Aviv e Gerusalemme via Rafiah (ulteriori informazioni sono disponibili presso le agenzie di viaggio in Egitto). Un autobus della compagnia Egged collega Tel Aviv con Rafiah. Esiste inoltre, sempre della compagnia Egged, una linea che parte ogni giorno dalla stazione di Tel Aviv e che porta direttamente a Il Cairo. Taba, a sud di Eilat, è aperto 24 ore al giorno. I turisti possono entrare in Israele a piedi, con autovettura privata o con autobus che effettuano tour organizzati. Autobus di linea effettuano servizi regolari tra Taba, Santa Caterina (Sinai) e Il Cairo.


Come Spostarsi
In autobus
Gli autobus sono il mezzo di trasporto più popolare in tutto il Paese, sia per i percorsi urbani che per quelli fuori città. La Cooperativa degli Autobus Egged gestisce quasi tutte le linee interne e provvede anche a garantire servizi urbani in molti centri e città (l'area urbana e suburbana di Tel Aviv è servita dalla Dan Cooperative, mentre altre compagnie private sono in servizio a Beersheva e a Nazareth). Le tariffe sono ragionevoli e il servizio è regolare. La maggior parte delle linee di autobus non fa servizio di Shabbat (dal venerdì sera al sabato sera) e nei giorni delle principali festività ebraiche. La Cooperativa Egged garantisce anche i collegamenti da e per i valichi di confine. Agli studenti muniti di "Carta internazionale dello Studente" vengono concessi sconti per viaggi interurbani in bus. Sono disponibili tesserini mensili speciali per le linee urbane Egged e Dan, e tessere "Israbus" pensate per turisti stranieri e valide per tutte le linee Egged per periodi di 7, 14, 21 e 30 giorni. Si possono acquistare biglietti e tesserini presso qualsiasi ufficio della Egged Tours.

In taxi
Offrono un servizio rapido ed efficiente. Si può chiamare un taxi (detto special nel gergo locale) per telefono o fermarlo per strada. Tutti i taxi urbani sono dotati di tassametro. Alla tariffa base si aggiungono i supplementi indicati sul tassametro del tutto simili a quelli italiani: supplemento per chiamata per telefono (fino al punto di prelievo del passeggero), supplemento del 25% per servizio notturno (dalle 21:00 alle 5:30) compresi sabato e festivi, supplemento per valigie, eccetera. Le tariffe per corse interurbane sono elencate su un listino prezzi ufficiale che l'autista è tenuto a esibire su richiesta del passeggero. Il Servizio taxi collettivo (in ebraico sherut), con tariffa fissa per ogni passeggero, opera nelle grandi città e su alcune strade urbane.

In treno
Le Ferrovie Israeliane effettuano un servizio regolare su due percorsi: da Tel Aviv verso nord per Nahariyya via Netanya, Haifa, Acco (Acre) da Tel Aviv verso sud per Rehovot e Beersheva È possibile prenotare i posti in anticipo. Tutti i treni sono dotati di un vagone-ristorante. Al sabato e nei giorni delle principali festività, le ferrovie interrompono il servizio.

In aereo
La Arkia Israel Airlines opera voli interni regolari, con partenze dalle seguenti località:
  • Gerusalemme per Haifa ed Eilat
  • Tel Aviv per Kiryat Shmona, Eilat e Masada
  • Haifa per Eilat
  • Eilat per Gerusalemme, Tel Aviv, Haifa
  • Masada per Tel Aviv


Noleggio auto
Nelle principali città d'Israele e all'aeroporto Ben Gurion si trovano le agenzie di noleggio auto BUDGET. Si raccomanda di prenotare in anticipo. Per noleggiare un'auto bisogna avere più di 21 anni, essere muniti di patente di guida in corso di validità e di una carta di credito internazionale.

Veicoli privati
I proprietari di veicoli con targa estera devono ottenere un certificato trittico dalla delegazione diplomatica del proprio Paese. Al turista in uscita viene addebitata una tassa d'uscita in shekelim (non si accetta valuta estera). Il turista deve anche esibire una copia del modulo compilato durante le pratiche d'ingresso in Israele.


Cucina
La cucina israeliana concentra il meglio della cucina orientale e di quella occidentale aggiungendovi il proprio tocco. Le specialità della cucina internazionale si affiancano al "kebab" orientale ed ai piatti tradizionali della cucina ebraica. La parola ebraica 'casher' o 'kosher' indica il cibo cucinato conformemente alle norme alimentari della religione ebraica ‘’kashrut‘’. Certi animali e pesci non possono essere mangiati (in particolare i crostacei) mentre i latticini non possono essere serviti durante pasti a base di carne. Pertanto troverete a colazione eccellenti formaggi, frutta, pesce, dolci e verdure ma neanche l’ombra di un insaccato. Se il pranzo o la cena sono a base di carne, inutile chiedere formaggi. I prezzi dei ristoranti sono paragonabili a quelli italiani o leggermente superiori. Alla soma riportata sui conti di ristoranti e bar, va sempre aggiunto il 15 % per il servizio. Vi converrà pagare sia ristoranti sia gli extra negli hotel in valuta ( preferibili dollari americani) o ancora meglio con carta di credito, vi farà risparmiare l’IVA israeliana.


Cultura e Sport Numerose sono le attività artistiche e culturali; da non perdere, qualora se ne presenti l'opportunità, un concerto della Filarmonica d'Israele, il Festival Israeliano di Musica e Teatro con la partecipazione di numerose compagnie straniere ed artisti di fama mondiale a Settembre, il Festival Musicale di Ein Gev durante il periodo pasquale. La vita notturna si anima soprattutto nelle grandi città ed i locali dove ascoltare della buona musica e fare un giro di ballo sono numerosi.

Per gli amanti dello sport vi sono diverse possibilità: lungo la costa mediterranea e sulle rive del lago di Tiberiade si possono praticare tutti gli sport acquatici; a Caesarea, presso l'hotel Dan Caesarea, esiste l'unico campo da golf del paese; calcio, equitazione, basket e tennis sono sport molto seguiti e praticati; si può decidere anche per il cicloturismo poiché molte sono le città in cui è possibile noleggiare facilmente una bicicletta. D'inverno sul Monte Hermon, infine, ci si può concedere anche una giornata sugli sci.


Corrente Elettrica
220/240 V/50Hz, con spine con fori tondi a due o tre ingressi, che in genere possono accogliere anche le prese di tipo europeo a due punte. In ogni caso, meglio portare un adattatore.Nella maggior parte degli hotels sono in uso spine specifiche per rasoi elettrici a 110 .


Fuso Orario
1 ora in più rispetto all’ora solare italiana.


Geografia
Situato nel Medio Oriente, Israele è al crocevia di 3 continenti; il territorio è delimitato dal Mar Mediterraneo ad ovest, dal grande avvallamento siro-africano ad est e dal Mar Rosso a sud. Israele è una piccola nazione di appena 21000 Kmq; gli stati confinanti con Israele sono il Libano, la Sifia e l'Egitto. La zona settentrionale e centrale del paese, dove è concentrata la maggior parte della popolazione è divisa in tre strisce longitudinali:

La Piana Costiera, ad ovest, con i grandi centri urbani di Tel Aviv e Haifa.

Le Valli, ad est, con il fiume Giordano che collega i due mari interni (il Mar di Galilea ed il Mar Morto).

La catena montuosa al centro di Israele, di cui fanno parte le colline della Galilea, Giudea e Samaria, comprende anche la capitale Gerusalemme.

A nord-est s'innalzano le alture dei Golan e la cima nevosa del Monte Hermon. A sud, si estendono i deserti dei Neghev e dell'Aravà, che costituiscono una vasta parte dei territorio; le città: Beersheva, capitale del Neghev e Elat sul Mar Morto. L'altitudine varia dai 2.224 m. dei Monte Hermon ai - 392 m. dei Mar orto, il punto più basso della Terra. La popolazione d'Israele è di circa 5 milioni di abitanti ed è costituita da una maggioranza ebraica, da comunità piuttosto numerose di mussulmani, cristiani, drusi e da altre minoranze. Sea.


Guide Locali

Le guide locali sono munite di regolare licenza che viene rilasciata dal Governo Israeliano dopo un corso obbligatorio di 2 anni, inoltre, le guide sono tenute a seguire continui corsi di aggiornamento. Guide e tours guidati sono disponibili in tutte le lingue più conosciute.


Guida
E’ consigliata la patente internazionale, ma è sufficiente essere muniti di una patente di guida in corso di validità. In Israele le regole viabilistiche sono abbastanza simili a quelle europee; la guida è a destra ed è comunque assolutamente obbligatorio l’utilizzo delle cinture di sicurezza.


Hotels
Israele dispone di oltre 300 alberghi, tra cui note catene alberghiere internazionali e hotel storici come il King David, che offrono una vasta gamma di sistemazioni per tutti i gusti, gli scopi e le disponibilità: da stabilimenti di piccole dimensioni, attrezzati semplicemente, ad alberghi di lusso dotati di strutture congressuali e ogni comfort possibile. Tutti gli impianti ricettivi israeliani hanno prezzi che variano a seconda del livello e della stagione. Molti dei migliori alberghi sono ubicati a Gerusalemme, a Tel Aviv e a Eilat, o nelle diverse località termali del Paese, in particolare sul Mar Morto. La loro offerta è solitamente completa e di altissima qualità. Le tariffe alberghiere sono espresse in dollari USA e in Euro. Nella maggior parte delle località in Israele, la camera prenotata viene assegnata dopo le 14.00 e deve essere rilasciata entro le 12.00. Vi suggeriamo di controllare eventuali eccezioni direttamente con l'hotel al vostro arrivo. Alcuni voli arrivano nelle prime ore dei mattino e se desiderate avere immediatamente la vostra camera, la prenotazione dovrà essere effettuata già dalla notte precedente. Nella maggior parte degli hotel e kibbutzim è possibile richiedere la sistemazione in camera tripla, tuttavia il terzo letto è consigliato solo per ragazzi o bambini. Generalmente non esistono camere quadruple.


Kosher
Secondo le norme stabilite dalla legge ebraica, è proibito mangiare alcuni alimenti, come il maiale e i frutti di mare; la carne non può essere servita assieme a pietanze a base di latticini. Viene chiamata "kasher" la cucina conforme a tali restrizioni. Benché molti alberghi e ristoranti e la maggior parte dei supermercati si adeguino a tali norme alimentari, diversi locali e ristoranti in tutto il paese servono menù non kasher.


Lingua
L'ebraico, la lingua (risorta) della Bibbia, è la lingua ufficiale d'Israele assieme all'arabo. L'inglese, la seconda lingua più usata, è anche materia di studio a scuola; anche il francese, lo spagnolo, il tedesco, il russo, il polacco, l'ungherese, il portoghese e l' amharit sono lingue diffuse.
E' facile trovare in Israele giornali e riviste locali ed internazionali in varie lingue. I segnali stradali e le insegne commerciali sono scritti in ebraico, in arabo e in inglese.


Mance
E’ consuetudine consolidata, nel settore de servizi, dare una mancia. Il personale di ristoranti e hotel ha un salario minimo e la mancia ne è parte integrante, risultando praticamente un obbligo. Nei ristoranti la mancia, in inglese ‘’tip’’ è pari al 15% del conto e generalmente si lascia sul tavolo. Negli hotel al facchino viene solitamente dato 1 $ per ogni valigia portata all’arrivo o alla partenza mentre alla cameriera si lasciano almeno 2 $ per giorno di permanenza. Ai tassisti infine la mancia è pari al 15% della somma indicata dal tassametro, ma per tragitti brevi si lascia eventualmente qualcosa di più. E’ d’uso lasciare la mancia anche a guide locali 4 $ per giorno lavorativo e 2 $ per l’autista del pullman o dell’auto privata sempre per giorno lavorativo.


Obblighi Sanitari
Non e’ richiesta alcuna vaccinazione. Animali: cani o gatti di proprietà dei turista devono avere superato i quattro mesi di età, essere vaccinati contro la rabbia ed avere un certificato medico ufficiale valido rilasciato dal paese d'origine.


Orari banche, uff. postali, negozi

Negozi :La maggior parte dei negozi è aperta da domenica a giovedì, dalle 9.00 alle 19.00; alcuni negozi chiudono per una pausa pomeridiana, dalle 13.00 alle 16.00. Al venerdì e alla vigilia delle principali festività ebraiche, i negozi aprono di mattina e chiudono nel primo pomeriggio. 1 negozi appartenenti a mussulmani sono chiusi il venerdì e quelli appartenenti a cristiani, la domenica.

Banche: La maggior parte delle banche è aperta dalle 8.30 alle 12.30, da Domenica a Giovedì, dalle ore 16.00 alle 18.00 la Domenica, il Mercoledì e il Giovedi, dalle ore 16.00 alle 18.00 la Domenica, il Mercoledì e il Giovedi, e dalle 8.30 alle 12.00 tutti i Venerdi e le vigilie delle più importanti festività ebraiche. Le filiali delle banche con sedi presso i più importanti alberghi hanno solitamente orafi di apertura più lunghi.

Uffici postali: Gli uffici postali sono chiusi sabato e durante le principali festività. La maggior parte degli uffici postali è aperta dalle 8.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30 da domenica a giovedì (ad eccezione dei mercoledì) dalle 8.00 alle 13.30 solo mercoledì; dalle 8.00 alle 12.00, venerdì e nei giorni festivi.


Religione
La religione ufficiale dello Stato è l'ebraismo, praticato dalla quasi totalità dei cittadini israeliani, che convive con le altre due fedi monoteiste. n uno Stato in cui convivono , permanentemente o solo per il tempo di un pellegrinaggio, fedeli di molte confessioni religiose, la legge non poteva che garantire ala libertà di culto e l'inviolabilità dei luoghi santi.


Shabbat e le maggiori Festività Ebraiche
"Shabbat " (sabato) è il giorno del riposo in Israele e come tutte le festività ebraiche comincia al tramonto del giorno precedente e finisce al calare della notte del giorno successivo.

Nella parte ebraica di Gerusalemme, si troveranno pochissimi ristoranti e negozi aperti, e in hotel sarà bene non fumare nelle aree comuni. Chi abita nei quartieri più religiosi, inoltre, non gradisce molto la presenza di estranei nel giorno del Sabato.

Ecco un breve elenco delle maggiori festività ebraiche:

FestivitàData ebraicaData cal. gregoriano
Rosh Hashana (Capodanno) 1/2 TishriSettembre/Ottobre
Yom Kippur10 Tishri Settembre/Ottobre
Sukkot15/21 TishriSettembre/Ottobre
Pesah (Pasqua)15/21 TishriMarzo/Aprile
Giorno della Liberazione di Gerusalemme 28 IyarMaggio/Giugno



Shopping

Parecchie centinaia di negozi in tutto il paese sono segnalati dal Ministero dei Turismo per l'alta qualità dei prodotti e il buon livello dei servizi.

Questi esercizi assieme a molti altri sono in grado di offrire un vasto assortimento di articoli regalo che vanno dalla gioielleria e dai diamanti ai tappeti orientali, dall'abbigliamento di alta moda per signore alle pellicce eleganti, dai raffinati articoli in pelle ai quadri moderni, dagli oggetti di antiquariato alle ceramiche moderne, dai ricami ai batik, e ad un'infinità di altri articoli. I turisti possono inoltre trovare facilmente tutti i generi di consumo quotidiano. I caratteristici mercati orientali ed i bazar si trovano nella città vecchia di Gerusalemme e in molte altre città e villaggi.

E’ bene sapere che nei mercati arabi trattare è una pratica usuale. La prassi fa sì che si debba negoziare sul prezzo della merce in vendita, generalmente basta tentare di offrire la metà del prezzo, onde ad arrivare ad un buon compromesso. Evitate di fare discussioni qualora non foste interessati all’acquisto.

In questi mercati si trovano grandi quantità di ottoni, gli oggetti intagliati e i tessuti.

Inoltre sono da segnalare i prodotti di un certo livello, come gli articoli in legno d'ulivo lavorati a mano, quelli in madreperla, in pelle e in paglia, i vetri soffiati lavorati a mano e l'abbigliamento esotico.

Presso gli aeroporti internazionali Ben Gurion, Elat e Ovda, si trovano i duty free shops.

In tutto il paese è possibile acquistare un ampio genere di creazioni artigianali nazionali; oggetti religiosi come le menorah, i mezzuzot , i contenitori per aromi, quadri e statue.

Tasse (V.A.T.)- Imposta sul valore aggiunto (I.V.A.)

Merci e servizi sono soggetti ad un'imposta sul valore aggiunto (15.5%) inclusa nel prezzo d'acquisto. Sono esentati IVA i turisti che pagano i seguenti servizi in valuta estera: alberghi, ostelli della gioventù, scuole per lo studio dell'ambiente, tours organizzati, noleggio auto.

A Eilat tutte le merci e i servizi acquistati dai turisti sono esenti da IVA.

Sconti su acquisti in valuta estera e rimborsi IVA (V.A.T.)

Ai turisti che pagano in valuta estera merci per un importo superiore a 50 $, acquistate presso i negozi segnalati dal Ministero del Turismo, viene concesso uno sconto di almeno 5% sul prezzo d'acquisto ed un rimborso IVA che viene effettuato al porto di partenza. I negozi che applicano tali sconti espongono in vetrina il cartello.

Tabacco, sigarette, sigari ed affini, apparecchi elettrici, macchine fotografiche, pellicole o altro materiale fotografico, non sono soggetti a sconti e rimborsi IVA. I turisti devono accertarsi del rilascio da parte dei negozianti di una fattura/ricevuta per l'importo dell'IVA da loro versata. Tale documento verrà inserito assieme alla merce acquistata, in una borsa trasparente che verrà sigillata e tenuto chiusa fino alla partenza. All'arrivo all'aeroporto Ben Gurion o al porto di Haifa, i turisti dovranno rivolgersi all'incaricato della Banca Leumi che si trova nella sala partenze il quale provvederà all'apertura della borsa sigillata, al controllo della merce in essa contenuta e, dopo aver timbrato la fattura, al rimborso IVA in US $, (arrotondati al minimo) meno la commissione. Presso altri porti di partenza, la fattura viene invece timbrata dagli ufficiali della dogana e il rimborso viene recapitato all'indirizzo del turista all'estero.


Telefono
Dall'Italia per chiamare in Israele, comporre il prefisso internazionale 00972 seguito dal prefisso della città. Viceversa, per chiamare in Italia, il prefisso è 0039 seguito dal prefisso della città. Per effettuare telefonate internazionali si possono usare le numerose cabine telefoniche, oppure ci si può rivolgere presso alcuni punti telefonici abilitati al servizio internazionale, unica alternativa agli alberghi, da cui le comunicazioni sono più costose.
E' possibile noleggiare cellulari sul posto; chi possiede un cellulare GSM può usarlo in Israele per chiamare, ricevere, spedire e leggere messaggi.


Valuta
La moneta israeliana è lo shekel (IS) chiamato anche nuovo shekel (NIS) shekalim al plurale. Ogni shekel è diviso in 100 agorot (agorà al singolare). Esistono in circolazione banconote da 100, 50, 20 e 10 shekalim e monete da 5 shekalim, da 1 shekel e da 50 e 10 agorot.

E' possibile portare in Israele un importo illimitato di valuta locale ed estera, in contanti e traveller's cheques. Il cambio della valuta estera può essere effettuato presso qualsiasi banca o presso diversi alberghi.

E' possibile riconvertire i shekalim in valuta estera presso le banche dell' 'aeroporto fino ad un massimo di 500 U.S. $ o equivalente in altra valuta estera.

Qualsiasi importo in shekalim superiore a questa cifra, accumulato nel corso di una singola visita in Israele (fino ad un massimo di 5.000 U.S. $), può essere riconvertito dietro presentazione di ricevute bancarie attestanti il cambio originale in valuta locale.

La valuta estera è generalmente accettata (contanti, traveller's cheques e carte di credito); il pagamento in valuta esonera i turisti dalla tassa locale.


Visto ingresso in Israele

Ai cittadini italiani viene concesso il visto di ingresso al momento dell’arrivo in Israele, con passaporto in corso di validità e scadenza non inferiore a 6 mesi dal giorno del rientro in Italia . Il visto è gratuito e consente un soggiorno massimo di 3 mesi, dopo i quali è necessario recarsi presso le autorità competenti per provvedere alla relativa estensione , la quale deve essere richiesta presso gli appositi uffici del Ministero dell’Interno nelle principali città. Il visto di Israele sul passaporto esclude la possibilità di entrare nella maggior parte degli Stati Arabi – tranne Egitto e Giordania – con lo stesso documento. Per questa ragione si può chiedere alle autorità di frontiera di non apporre timbri di ingresso e di uscita sul passaporto, ma soltanto sul modulo a parte che viene consegnato in aereo . Possono essere inoltre emessi visti di transito ( validi per 5 giorni ed estendibili per altri 10 ) e permessi di sbarco (landing cards) ai passeggeri di navi da crociera che fanno tappa in Israele, ai quali è consentito rimanere nel Paese per tutto il tempo in cui la nave rimarrà in porto. Visti collettivi : i visiti collettivi vengono rilasciati presso le sedi diplomatiche o i consolati a gruppi di non meno 5 persone e non più di 50.

 

Home | English | Français | Alberghi | Offerte Speciali | Noleggio Auto | Voli Nazionali | Tours & Escursioni | Guida Turistica di Israele
Annuario Turistico di Israele | Mappe di Israele | Links | Carrello Acquisti | Assistenza | Contattaci | Chi siamo | Legge sulla Privacy | Hotels in Prague , Cesky Krumlov, Karlovy Vary

© 1997-2017 Travelmania Tutti i diritti riservati | Sito disegnato e creato da Netposition Ltd.